Archivi della categoria: in dvd

Le destin

Alcuni giovani confondono religione ed ignoranza; alcuni adulti usano l’ignoranza trasformandola in religione. (Averroè).Ho acquistato su amazon.fr il dvd de Il destino, uno dei miei film preferiti in assoluto, palma d’oro a Cannes nell’edizione del Centenario. Pellicola attualissima, profonda, coinvolgente, piena di colori e suggestioni.
In Italia purtroppo non esiste analoga versione, seppure ne giri una copia ben doppiata in Italiano, occasionalmente trasmessa dalla rai ad orari pornografici, e presente anche su orecchie lunghe media, ma con qualità video sotto la sufficienza.
Continua a leggere →

director’s cipria

allora, dopo aver visto tutti e 5 i dvd di Blade Runner, direi che il final cut consiste soprattutto in una splendida opera  di ripulitura e rimasterizzazione. La pellicola sembra girata al massimo 5 anni fa…
Per quanto riguarda le scene, è stato compiuto un lavoro di arricchimento e correzione. La famosa scena dell’unicorno è allungata (ma viene tolto il sincrono dei movimenti delle teste), sono ripresi alcuni esterni del quartiere a luci rosse, e la scena di Tyrrell è tornata splatter come era all’inizio. La correzione riguarda le scene di Zhora e del venditore di serpenti, ove son stati compiuti prodigi documentati nei contenuti speciali; e inoltre è stato dato uno sfondo plausibile, ancorché molto computerizzato, al volo del povero colombo.
Ora il film ha un senso e una coerenza lievemente superiori, anche se ormai più che essere un film è un’epopea, difficilmente pensabile senza tener conto anche dei vari finali, delle scene tagliate, dei conflitti sul set e coi produttori. Continua a leggere →

IDEAL EMPIRE

e dunque parliamo di questo INLAND EMPIRE, tutto maiuscolo mi raccomando, sennò Lynch si offende. Sono stato mezza nottata sveglio per sorbirmelo, non ho resistito. E naturalmente, come credo molti altri, sulle prime non ci ho capito praticamente nulla. Mi sono preso un paio di spaventi (ero al buio), e mi è rimasto un senso del cimento che mi porta a rimuginarne con voi.
Sulle prime, ci sarebbero spunti per accostarlo al precedente Mulholland Drive: ancora un titolo toponomastico di LA; ancora lo showbiz Hollywoodiano come punto di partenza per una alienazione; ancora un film nettamente al femminile – una incredibilmente brava Laura Dern ed una schiera di avvenenti ragazze-“moltiplicatore”.
Continua a leggere →