#123

… Per quanto si sappia sulle forme musicali presenti in quest’opera, sulla logica e il rigore dell’elaborazione complessiva, sull’abilità tecnica nascosta in ogni particolare… dal momento in cui si apre il sipario fino a quando si chiude per l’ultima volta, nessuno nel pubblico dovrebbe badare ad alcuna di queste varie fughe e invenzioni, suites e movimenti di sonata, variazioni e passacaglie; nessuno dovrebbe essere preso da altro che dall’idea di quest’opera, che trascende il destino individuale di «Wozzeck». E questo, credo, mi è riuscito!

Alban Berg (9 febbraio 1885 – 24 dicembre 1935)

Annunci

2 Risposte

  1. Traduzione spiccia: «non provate a seguire un filo logico-musicale dell’opera, ché tanto non c’è (sì, sì, l’ho fatto apposta, so’ bravo, eh?)!»

    😀

  2. veramente io l’ho interpretata come: non giudicate sempre la musica moderna in termini tecnici e lasciatevi un po’ prendere dalla musica in sé.

    Impetrerò al Nume il tuo perdono 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...