titoli inutili

Sull’ultima domenica di Repubblica, Leonetta Bentivoglio incontra a Lugano Martha Argerich. Tracciandone un profilo, la definisce "massima pianista vivente". Poi, accortasi di aver forse esagerato (Lupu? Sokolov? Barenboim?), corregge il tiro dicendo che "è un fatto che sia la migliore interprete femminile". Qui si può già essere più d’accordo.
Prima osservazione. A mio modesto avviso queste classifiche non servono a nulla.
Seconda osservazione. Qualora si volesse davvero, magari come gioco estivo, stilare una graduatoria, credo che un fattore pesante di valutazione possa essere non tanto – come si insinua nell’articolo – quello delle vendite o dei concerti; ma soprattutto quello della esplorazione, anzi appropriazione, di uno o più autori.
Per fare un esempio, secondo me Nikolaeva – che è morta nel 1993 durante un concerto – era maggiormente "migliore interprete femminile" poiché aveva dei giganteschi arenghi di battaglia (Bach, Sostakovic) in cui era impossibile sfidarla, o assai difficile, anche per i maschietti che non si chiamassero Richter.
Ogni interprete potenzialmente stellare deve avere a mio giudizio un repertorio in cui non possa essere sfidato. Creare un riferimento.
Il Bach di Gould, il Liszt di Berman, lo Scriabin di Horowitz, lo Chopin di Rubinstein, il Prokofiev di Richter, lo Schubert di Lupu, il Debussy di Benedetti MIchelangeli – o per dire qualcosa di nuovo, il Ligeti di Pierre-Laurent Aimard –  sono solo alcuni esempi.
Della Argerich, artista affascinante estrosa e a suo modo fenomenale, che ho avuto modo – da lontanissimo – di ammirare al Verdi qualche anno fa, non riesco a trovare corrispondenze di questo tipo. Aiutatemi voi se vorrete.
Viceversa queste classifiche, prive di contenuto, testimoniano solo la crisi interpretativa del nostro tempo.
(secondo me dovrebbe fare una integrale di Haydn).

Annunci

2 Risposte

  1. ad esempio Ravel, Villa Lobos e tutta la musica sudamericana … ma anche Schumann e persino il suo Mozart … li suona con i colori di Diego Oliviera…

  2. .. per esempio hai mai ascoltato il suo Scarlatti o il suo Prokov’ev?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...