k 666

Et requie materna erona romine, sparpetua lucia ‘nterna, schiatte in pace ammén.

E più avanti: … All’entrata c’era un uomo di mezza età seduto su una sedia impagliata: uno di quei napoletani che coltivano i pregi dell’inattività, l’arte di lasciare pensare i pensieri da sé, senza attendere altro che l’attesa del non attendere.

Queste ed altre le gemme di un libro uscito nel gennaio scorso, che ho trovato irresistibile, e si presta ottimamente ad essere letto sotto l’ombrellone. L’autore, protagonista della vita musicale partenopea, sfoggia una cultura enciclopedica non da poco, e fonde leggenda mozartiana e napoletanità quotidiana in un miscuglio zeppo di colori e personaggi.
La prima parte del libro (i due racconti di apertura) è la migliore, l’ultimo capitolo mi sembra un poco forzato, artificioso, privo del "grottesco naturale" che invece distingue gli altri racconti. Altro peccatuccio, peraltro entro un racconto affascinante per la fictio del carteggio che lo contraddistingue, è quella puntina di autocompiaciuta apologia nel raccontare i fatti del Conservatorio.
Ma tutto si perdona: lettura consigliatissima.

Annunci

6 Risposte

  1. o’bischerooooooo 🙂

  2. > Queste ed altre le gemme di un libro uscito nel gennaio scorso, che ho trovato irresistibile, e si presta ottimamente ad essere letto sotto l’ombrellone.

    boh, sarà che “Et requie materna erona romine, sparpetua lucia ‘nterna, schiatte in pace ammén.” lo diceva la mia bisnonna, non mi pare ‘sta grande scoperta filologica…

  3. anche “sparpetua lucia”?

  4. ma pure “domine subisco, ècchete cùmmete spiritutùe”, se è per questo.

  5. Prendo nota, urge ordine presso IBS.
    Ciao 🙂

  6. Beh, già queste due frasi mi hanno divertito ^__^ Un saluto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...