Jansòns d’amour

Vi prego: registrate il concerto di ieri sera al Maggio, quando girerà nel palinsesto di radiotre. E passatemi almeno la seconda metà.
il giudizio è stato unanime negli astanti che ho potuto interpellare: il concerto di Mariss Jansons con la Bayerische Rundfunks, è stato di altissimo livello. Una qualità che non si sentiva da tempo nei direttori meno adusi alle nostre scene.
Sono un ammiratore conclamato di Jansons dai tempi del concerto di capodanno 2006, nel quale ho iniziato ad avvertire come il direttore lettone, ora chef d’orchestre principale non solo a Monaco ma anche al Concertgebouw, fosse uno dei migliori nel panaorama attuale. Equlibrato, sobrio, ma anche in grado di dare sangue e vigore all’orchestra.
Ieri, la conferma. Strauss (Zarathustra) ed un Beethoven (Leonore III) belli e senza retorica, resi nel contrasto, presente in entrambi, tra rigore formale, austerità d’insieme (echi di fuga e citazioni wagneriane in Strauss si sprecano; misterioso invece è il trattamento cromatico beethoveniano) e brillantezza delle parti solistiche: applauditissimi il primo violino ed il flauto.
L’esecuzione della Suite dal Mandarino Meraviglioso (o miracoloso, che sarebbe più vicino all’ungherese csordatos) di  Bela Bartók è stata addirittura esaltante, clamorosa, trascinante. Più che le bellissime "danze di seduzione" del clarinetto (altri grandi applausi), è stata la resa complessiva, lo smalto dei gruppi orchestrali in perfetta sincronia nel loro a tratti furibondo virtuosismo, a mandare il sottoscritto in visibilio per venti minuti.
Un nitore, una sublime bellezza felicemente restituita a quella partitura che secondo me descrive meglio di tutte altre l’inquietudine dell’uomo moderno. Quando serpeggio nel caos metropolitano, tra cantieri marmitte e punkabbestia, ho sempre nella testa le prime battute di questa composizione.
Verrebbe da pensare: speriamo che con questo exploit cada qualche resistenza d’ascolto verso il compositore che personalmente considero tra i tre più importanti del ‘900. Forse il più importante.
Peccato per il pubblico che ha riempito solo mezza sala…
"Per colpa di chi?". Le considerazioni son sempre le solite: refrattarietà al repertorio, prezzi non proprio politici, ipersensibilità al nome direttoriale.
Va bé. In compenso i presenti si son spellati le mani e son stati ricompensati da un bell’intermezzo da Cavalleria Rusticana e da un frammento di valzer dal Rosenkavalier.
Alla fine mi son pure imbucato – in buona fede, volevo offrire un caffè ad un amico – nel rinfresco offerto nel foyer di platea per uno sponsor. Vassoi pantagruelici, hostess socializzanti. A non esser fobici uno poteva pure dare ulteriore contenuto tecnico alla serata…
Grandissimo evento musicale, ancora dolce nell’assonnata memoria mattutina.
E stasera, Antigone.
Annunci

6 Risposte

  1. “Ma che mi dici mai”….!
    Ci sarò anche stasera….
    Ah bob,ho fissato con le due “disturbatrici” di ieri sera…:) 🙂
    Ciao
    DC

  2. Provo a darmi da fare cercando nei vari xdrive dove vengono immagazzinati gli mp3 dei podcast di radio rai.
    Volo sul forum!
    Grazie della segnalazione intanto!

    yours

    MAURO

  3. Sai che per ora non mi sembra contemplato nella programmazione dei concerti in onda su radio3?

    Ecco il risultato delle prime ricerche sul “maggio musicale” anno 2007:

    DOMENICA 01 APRILE 2007
    ORE 16.30 MAGGIO MUSICALE FIORENTINO – Stagione Sinfonica 2006 – 2007
    In diretta dal Teatro Comunale di Firenze
    Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino
    Direttore, André Previn
    Musiche di Britten, Previn, Beethoven

    RADIO3 SUITE – IL CARTELLONE
    MARTEDÌ 24 APRILE 2007
    ORE 20.30 70° MAGGIO MUSICALE FIORENTINO
    In diretta dal Teatro Comunale di Firenze
    Antigone, di Ivan Fedele
    Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino
    Direttore, Michel Tabachnik; regia, Mario Martone

    RADIO3 SUITE – IL CARTELLONE
    SABATO 28 APRILE 2007
    ORE 20.30 70° MAGGIO MUSICALE FIORENTINO
    In diretta dal Teatro Comunale di Firenze
    Orfeo ed Euridice, di Christoph Willibald Gluck
    Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino
    Direttore, Riccardo Muti

    Ma non disperare!

    Ma che tu sappia la serata era registrata? (domanda scontata, retorica, ma meglio farla ecco).

    A presto carissimo!

    yours

    MAURO

  4. c’era il logo di radiotre nell’opuscolo di sala, “di più nin zo”!

  5. Well, we’re waitin’ for any news about…

    yours

    mauro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...