primissima esecuzione (mentale) italiana

ieri sera, in un ristorante limitrofo al Comunale, che da un poco di tempo a questa parte ospita con rinnovata frequenza artisti ed addetti ai lavori. Io invece, nella mia somma incompetenza, ci ceno spesso (anche) perché si mangia bene ed abito a due dico due passi da lì.
Sto ancora meditando sulla recente aggiunta al menu: spaghetti alla Giambrone. Pomodori cilegini e zucchine arricchiscono la pasta, in onore del Sovrintendente che è frequentatore assiduo.
Quand’ecco, improvviso, l’arrivo di Kryzstof Penderecki. Uno dei grandi Maestri contemporanei.
I commensali, ed anche i clienti accanto, mi hanno poi fatto notare che ero emozionato come un bimbo chez Willy Wonka.
Nessun altro nella sala cosmopolita, alas, lo aveva riconosciuto (mala tempora currunt). Spinto da chi era a tavola con me, ho preso coraggio e sono andato a complimentarmi, nonché a esprimere la mia soddisfazione per avere la chance di presenziare alla sua Ottava di domani.
Un breve scambio di battute in cui il compositore e direttore rimarca la sua ultradecennale assenza da Firenze, io invece butto lì il mio ormai remoto passato di critico.
Mi congedo per non disturbare troppo e, nel fare il baciamano a Madame, a momenti travolgo tutta la fila di bicchieri.
Torno al mio tavolo brandendo, col sorriso che mi faceva il giro della testa, questo foglio.
Come vedete il Maestro mi ha omaggiato anche di un tema della sinfonia: vi offro quindi la primissima esecuzione (mentale) italiana della partitura.
Son cose 🙂
Annunci

6 Risposte

  1. Questo è un regalo per il tuo compleanno eh?
    Ciao 🙂

  2. Una meraviglia bob, gran serata!

    TI ho lasciato un commento anche in flickr. Ma che movimento della sinfonia è? Fa minore? …se le alterazioni non mi ingannano… ma non ho guardato in large size.

    Facci sapere come è questa ottava!

    yours

    MAURO

  3. credo sia un tema della sinfonia.
    Mi pare di vedere cinque bemolli in ordine corretto; fossero in chiave sarebbe do diesis maggiore o (più probabilmente) sibemolle minore, giusto?
    Poi c’è da considerare che, nonostante P. ami considerarsi un musicista un po’ sui generis, il concetto novecentesco di tonalità è alquanto rarefatto.
    Staremo ad ascoltare.

  4. wauuuuuuuuuuuu che colpo!! complimenti .. (ma i bicchieri sono caduti o no? :-)))))

  5. Touché. Nel grande formato ho notato il bemolle sul sol e il tema è in Reb con partenza sul terzo grado.
    Senza basso poi è difficile stabilirlo, visto che la continuazione con la salita al sib potrebbe essere la chiarificazione di una tonalità vuota iniziale che approda alla relativa minore.
    Oggi giorno, come tu m’insegni, succede di tutto! 😉

    Figuraccia a parte, sono curioso di sapere il tuo parere.
    Resto in attesa dunque.

    yours

    MAURO

  6. mauro: chiedi un po’ troppo alle mie qualifiche di “esecutore aleatorio non ripetitivo”… forse saprò dirti di più dopo l’ascolto di stasera!

    [al (mica troppo, smile) anonimo gastronomico … non ti arrabbiare ma purtroppo come sai non siam tutti toscani di spirito, e non vorrei passare (in quanto responsabile contenuti sito) da un albo ad un…registro!]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...