l’allusione

con buona pace di Massimo Bertarelli ("una noia epica"? hmmmm), fa piacere che su wikipedia stia sorgendo una pagina espressamente dedicata a quel capolavoro di celluloide (per tacer del romanzo) che è Morte a Venezia. Ringrazio l’insonnia che mi ha consentito di rivederlo su sky classics la scorsa settimana in occasione dei cent’anni dalla nascita del grande Luchino.
I grandi film hanno questo: ti svelano sempre qualcosa in più rispetto alla ultima volta che li hai visti. Così, eccovi una gemma che neppure l’ubiquo dizionario Naxos sembra recepire. Oltre alle celebri Quinta e Terza, mi sembra proprio di aver riconosciuto la Quarta (l’inizio del quarto movimento, Das iridische Leben, su cui mi sono soffermato qui) nelle poche battute che l’amico di Aschenbach suona al piano prima di essere da lui bruscamente interrotto. «Ecco la tua musica», dice attaccando il motivo: col che "l’allusione" citata su wikipedia assume connotati ancora più precisi.

chiudendo sul tema, non posso non parteciparvi la mostra a doppia location (Palagio di Parte Guelfa e Galleria Coveri) in connubio tra il grande regista ed il pittore Moreno Bondi.

Annunci

8 Risposte

  1. Tu portami là, io ti porto alla mostra. Sì, insomma. Nel caso, beninteso.

  2. mio caro/ alcune iniziative [mi riferisco nella fattispecie alla mostra del signor bondi] andrebbero boicottate e non pubblicizzate! / pare impossibile che quanto ci viene falsamente propinato sotto il nome di arte ci trovi spesso così indifesi ed acritici… / visconti si sarebbe di certo rivoltato nella tomba a sapere il suo nome tristemente affiancato da tali pacchianerie /
    un saluto /POPLIFE

  3. cara pop, a parte che è la tua parola contro quella di Paolucci – non che ciò sminuisca la stima che ti porto, ma dimostra come di uno stesso artista si possano avere diverse qualificate opinioni – in questo caso forse ho sottolineato poco come tra le due location “ci sia l’Arno in mezzo”. Il pericolo di “sfruttamento del nome” che mi sembra tu volessi latentemente sottolineare è scongiurato dalla doppia sede, così che chi vuole godersi solo la “materia viscontiana” può benissimo farlo…

  4. il signor paolucci non so nemmen chi sia e del resto poco mi importa se promulga simili iniziative! / … non sarebbe nè il primo nè l’ultimo critico-magnaccia [perdonami la schiettezza, ti prego] ritenuto autorevole quanto attendibile [MA DA CHI??!] / basta leggere quale rivista venga citata come prestigiosa… eh / i bacilli incalzano e dunque mi ritiro nelle mie [si fa per dire] stanze, a ponderare sulle più sagge parole di malraux 🙂

  5. grazie, non era necessaria la didascalia, la mia era una provocazione e la sostanza non cambia / saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...