Kamasutra sinfonico

nel senso che, anche nell’ascolto, la posizione conta! Rientro in città col botto: complice un rendez-vous lavorativo, ho avuto l’occasione di assistere ad una prova chiusa della Terza Sinfonia di Mahler diretta dal Maestro Mehta, che dovrebbe (sottolineato) andare in prima domani sera al Maggio, fortemente minacciata com’è dalla protesta dei musicisti.
Erano in corso lavori in platea e nei palchi, così i pochi fortunati presenti si sono accomodati alla spicciolata appena dietro le quinte. Il primo movimento l’ho ascoltato a fianco di un basso tuba, che me ne ha accentuato la militaresca retorica; ma ho toccato il culmine del piacere gustandomi il celebre Adagio conclusivo (quello "degli angeli") nella fila più bassa del coro, in posizione centralissima, con Mehta a perpendicolo, mezzo metro più basso di me assieme a tutta l’orchestra. Lo hanno eseguito con colori notevoli, mirabilmente tutto di un fiato all’inizio per poi tornare su singoli numeri. Io mi sono sentito come il principe Estherazy e stavo, visto che la Lipovsek non c’era, per intonare un "O Mensch"….
Continuo a pensare alla Terza come alla più ampollosa, creativamente e forse concettualmente più statica, delle sinfonie mahleriane (voi che dite? come sta nella vostra graduatoria? vorrei dedicarle un post quanto prima), ma è stato davvero un pomeriggio da ricordare.
Annunci

6 Risposte

  1. Oddio, per me è al primo posto…la adoro.
    Ciao, Bob.

  2. io al primo posto metto la nona e la sesta (anche solo per il finale).

  3. la mia personale classifica delle sinfonie di Mahler è la seguente:
    quarta, seconda, terza, prima,sesta, quinta,settima, nona ed ottava.
    Ma poi è difficile fare una classifica perchè sono tutte meravigliose…
    Ciao (ci sei domanisera? se c’è il concerto….)
    Duccio

  4. non credo Duccio, farò una capatina spero in mattinata per la generale, ho prelazionato altri spettacoli che elencherovvi a breve 🙂

  5. Io carissimo sono restato indietro con le sinfonie di Mahler. Come al solito, da pessimo cantante, conosco bene quelle cantate. E fra tutte preferisco l’ottava.
    Il secondo movimento, su testo di Goethe, è straordinario!

    La terza. Mi vergogno… mai sentita.
    Si si. Non che non ne avessi la possiblità, ma credo che certe cose debbano essere ascoltate (come dici tu) in (dis)posizioni precise.
    Ma dovrò davvero recuperare!

    Inizio chiedendoti quale secondo te è la migliore interpretazione della terza di Mahler.
    Anzi… inizio e finisco chiedendoti di far presto il post sulla sinfonia in questione indicando anche questa informazione.
    Sarebbe un servizio perfetto.

    Come al solito: grazie!

    Yours

    MARUO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...