la potenza è nulla…

le parole di Lorin Maazel riecheggiano quelle del famoso spot di pneumatici. Ho dovuto disciplinare le mie emozioni: prima la musica mi coinvolgeva troppo, ora ho imparato che una interpretazione equilibrata e vibrante si ottiene grazie al controllo. Ci sarebbe molto da dire e distinguere…Credo però che questa sia sempre stata la sua cifra – a dispetto di quanto dice nella intervista sulla scorsa Domenica di Repubblica (pdf, ultima pagina), io l’ho da sempre visto a suo agio in partiture in cui l’estrinseco, il "programma", prevale sull’intimistico ed a tutto ciò che chiama l’interprete ad un maggiore abbandono. Sin dai tempi dei primi acquisti discografici: Sibelius, il Mussorgskij dei Quadri o di Monte Calvo, l’Holst dei Pianeti. Magari un Bolero.
In questo senso la scaletta di domenica prossima è per lui azzeccatissima e congeniale. Ma non si offenda nessuno se dico che sarei corso al botteghino per ascoltare la NY Philarmonic anche se la avesse presa sottobraccio il Prof. Goldthwait Higginson Dorr III. C’è ‘sto fatto già accennato che mi perdo Angola-Portogallo ma cercherò di rimuovere…

Annunci

11 Risposte

  1. Il 20 Maazel è a Trieste (titano e jupiter).
    Io non me lo perdo, anche se il biglietto mi è costato come un Ring!
    Ma insomma, è il regalo che mi son fatto per il mio compleanno 🙂

  2. capperi, è un bellissimo programma!!

  3. ma mi aiuti che sabato u.s. di mattina ho sentito alla radio mentre guidavo un k di mozart che vorrei ma non so come trovarlo? è dedicato a una signorina sua amica o allieva e, se non confondo questo con un altro ascolto, mi pare sia stato suonato nel giugno 2006 da un direttore d’orchestra giovane dal cognome indefinito e suonato da un pianista speciale? se non addirittura suonato in quel di firenze?

    ma ho il dubbio: se fosse vero ne avrei trovato senz’altro traccia qui, mi sa che ho fatto casino di informazioni…

  4. no, iniziava per C o Ch… 😦

  5. ma cos’era, un concerto per pianoforte o altro?
    guarda se lo trovi qui:
    http://www.mozart-mp3.com/mozart01.htm

  6. inizia con tanti tanti strumenti, poi dopo un bel po’ di tempo, tipo un quarto d’ora, dieci minuti più, dieci minuti meno, inizia il pianoforte e poi ancora suonano gli altri tanti strumenti d’orchestra… 🙂

  7. il concilio mozartiano ha escluso la jeunehomme per via dell’incipit orchestrale 🙂 1-0 e palla al centro!

  8. ma io non conosco nulla di mozartiano con la C!!
    non è che era Kronung (concerto della incoronazione?!)

  9. le tesi più accreditate sono k449 e k453 🙂

  10. però questi concerti sono detti “Ployer”. dal nome dei dedicatari: Herr Gottfried von Ployer und Frau Barbara (chiamata amichevolmente Babette).

    quindi la lettera C. o Ch è fuorviante!!!
    (poi comunque l’introduzione non può durare 10-15 minuti, tale è tutto il movimento)

    Concilio Arenzan-Mozartiano, dimettiti!!! :-DDDDD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...