Ce CD n’est plus commercialisé

e così siamo privi di quella che ci consta (a me ed al sig. Pinguino) essere l’unica edizione in disco delle Trois operas minute di Darius Milhaud. Trittico strano, nato dalla opportunità di partecipare ad una tenzone nefanda: a chi ce l’ha più corto (il dramma musicale). Ho avuto la fortuna di ascoltarlo il 19 Marzo 2003 al Piccolo Teatro del Comunale, ad opera di un giovane e fresco cast vocale e l’orchestra del Conservatorio Cherubini diretta da Augusto Vismara. Le tre opere –  ben rese, quella sera, come lo spasso campestre di un gruppo di ragazzi anni ’20 che gioca a mettere in scena la mitologia – sono piacevolemente disimpegnate e divertenti. Oltretutto ci si giovava di una ancora più rara versione italiana. Doppio peccato, dunque.
[Quella sera uscimmo appagati, io personalmente anche un po’ emozionato perché dovevo scrivere la mia prima recensione cartacea su un quotidiano. Durò poco: incrociammo i gruppi spontanei e pacifici della gente presso l’ambasciata americana ed i carabinieri di presidio coi mitra in mano a due metri da persone con bambini. Capimmo che la guerra era tristemente iniziata.]
Se riesco, chiederò lumi a Vismara stesso che stasera suona in Orsanmichele, auspicabilmente rintracciando almeno la partitura e continuando così a dovere l’espletamento di una delle mie millanta funzioni sociali, id est quella di Jerry Maguire di cantanti in ascesa (rotfl).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...