semel in anno licet inzeffirire?

Tre succose pagine al centro di Repubblica pongono oggi l’attenzione sull’inizio imminente della stagione del Maggio Musicale.
Certo, si parlerà molto della frase di Zubin Mehta il quale, nell’intervista rilasciata a Leonetta Bentivoglio, lega la sua continuità professionale fiorentina alle sorti della Tetralogia Wagneriana, commissionata alla sua bacchetta ed alla regia della Fura des Baus, con inizio (Rheingold) previsto per la prossima stagione.
Altrettanto importante però, voltata la pagina, è il dialogo tra Fulvio Paloscia e Luca Ronconi che metterà in scena il Falstaff, unica opera di quest’anno.
Dopo averlo letto, ed aver scorto alcuni bozzetti, ho avuto una netta sensazione di dissenso dalla interpretazione costumistica.
Ancora una volta i protagonisti saranno in abiti marcatamente contemporanei, anacronistici rispetto all’originale. Ciò di solito non mi urta, anzi: vedere a ritroso nel blog le recensioni, registicamente controcorrente, su Tosca (Corsetti) ed I Lombardi (Curran).
Credo che però Falstaff abbia un elemento onirico e fiabesco in più, rispetto ad altri personaggi e canovacci del teatro musicale verdiano, che ne renderebbe auspicabile una lettura più autentica. Paradossalmente, la sua "universalità" sta in una sospensione del tempo che viene meglio restituita marcandola come scarto storico, cioè come differenza quanto più possibile accentuata dalla ambientazione ai giorni nostri. Se normalmente proclamiamo la universalità di un messaggio attualizzandolo, qui sento che c’è un freno maggiore. Dovuto forse al fatto che mai come in quest’opera ciò che campeggia è la forte e modernissima caratterialità dei personaggi, piuttosto, e prima ancora, che l’azione, il suo snodo.
Peraltro Ronconi ed i suoi collaboratori si rendono conto di questa problematica: la scenografia di Margherita Palli vedrà piani e riquadri concomitanti, diversamente trattati quanto a "materia scenica e temporale", proprio a sancire e gestire l’irriducibilità dell’elemento fantastico.
Aspettiamo e valuteremo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...