patchwork

prima che me lo chiediate (ma già, latentemente, coi referrer lo fate), vi dico che non ne comprerò. Dunque non ne recensirò neppure. Ne posseggo già buona parte in discoteca, ma soprattutto credo che l’ultima iniziativa di Repubblica/Espresso sulla musica classica pecchi di dispersione. E’ vero, lo spazio consentito da una collana in edicola non può estendersi più di tanto, ma unire così tanti compositori in pochi cd mi sembra che possa sortire un effetto di sampler, di invito all’approfondimento. Inoltre ho forti dubbi sulla bontà dell’operazione di estrapolare singoli numeri d’opus dalle raccolte cui appartengono. Avrei insomma preferito meno compositori ed opere integrali. Argomento a favore è invece la generalmente ottima qualità degli interpreti. Una perla su tutte, (l’integrale de) i quattro ultimi Lieder di R. Strauss con Gundula Janowitz ed HvK, la migliore lettura in assoluto di questo capolavoro autunnale.
Annunci

Una Risposta

  1. Complimenti per il blog!!! Mi toccherà leggermelo tutto, l’ho scoperto per caso cercando notizie su Calixto Bieito. Sai com’è google, no?
    A presto,
    Ale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...