esperienze di frontiera

in ordine di apparizione.

Ho visionato per la prima volta la famosa Prova d’orchestra di Fellini in versione audio restaurata. Credo che questo breve film di settanta minuti abbia ancora molto da trasmettere, forse da suggerire, sul problema del rapporto tra la musica classica (anche qui tutta di Nino Rota) e la sua percezione, quindi sulla sua apparente incapacità di “far presa”, neppure sugli orchestrali. La trafila dei personaggi felliniani, dalla fervente caricaturalità, dà proprio questa sensazione. Bisogna pure dire che la prima parte mi sembra più riuscita della seconda (troppo legata al contesto storico e politico), perlomeno fino alla catarsi finale che riporta una sorta di equilibrio tra direttore ed orchestrali – ed è così crudamente rappresentativa delle acque in cui si agita la classica, soprattutto oggi!
Insomma, un film ancora in qualche modo attuale, da scoprire.

Via IAMC, il file MIDI del Koln Concert di Keith Jarrett (prima parte). Un disco che piace a molti, e dunque un link che troverà gradimento. Anche se da molti puristi si contesta la mancanza di dinamiche in questo file.
Di Jarrett si dice tutto e il contrario di tutto, io voglio solo accentuare la forte umanità del personaggio prima ancora del pianista. Ho conoscenza delle sue performance di esecutore classico in senso stretto (Bach, Handel), molto criticate.
Apprezzo questo concerto per la sua forte componente di improvvisazione inventiva, questo suo lento stratificarsi della idea in musica. Assomiglia al ridondare di una melodia nel cervello, di una canzone che ci colpisce e che portiamo avanti incessantemente nella testa per ore, giorni.
Allo stesso tempo lo considero idealmente lontano da un’accezione di classicità contemporanea.

Come ovviamente dalla musica classica si distanzia lo splen-di-do concerto dei Kings of convenience cui ho assistito ieri sera al Saschall. Due chitarre acustiche e due voci dall’armonia perfetta. Un talento strumentale a tratti impressionante,  somiglianza spiccata con Simon & Garfunkel ma anche tanta originalità e simpatia.
Sono loro gli eroi del momento, e, nonostante il trattamento da carne in scatola, il posto accaparrato in prima fila (un anno di jogging è servito a qualcosa!) – poi sotto il palco a cantare con loro (mi sa che siam finiti pure nel documentario che stanno realizzando) – è stato davvero salvifico e rigenerante.
Per le foto prego martellare la mia sodale artistica , un po’ pigra di questi tempi. smile.
Vi consiglio caldamente – e da classicista esigente! – di non perdere la chance di ascoltarli dal vivo, se non lo avete già fatto a Palermo Roma o Firenze. Suoneranno ancora a Torino domani, a Ferrara giovedì, a Bari sabato ed a Napoli lunedì prossimo (maggiori informazioni sul sito linkato).

Queste esperienze hanno tratti in comune. Fellini analizza e dissolve la classica dal suo interno, i musicisti si muovono all’esterno della classica ma presentano doti inventive o esecutive che rendono facile l’osmosi, almeno a livello di ascolto, tra la loro musica e la classica convenzionale.


















Annunci

3 Risposte

  1. .. pigra??
    Mi toccherà pure scrivere due righe, che te sei stato stringatissimo! 😉

  2. terza volta che inserisco un tentativo di commento: ero sicura avresti apprezzato la musica dei kings! questo significa che è musica da intenditori, ergo anche da “udi.tori” come me…

    p.s. ho perso il fegato per fellini, avessi avuto trent’anni di più l’avrei rincorso per i lidi romagnoli…

    abbracci

  3. gustosa incursione teatrale alla Leopolda, ieri sera, per fissarsi negli occhi e nelle orecchie quella che il regista Roberto Bacci ha sentenziato essere l’ultima replica in assoluto del fortunato spettacolo tratto dalla piece beckettiana. Causa: scadeMore about this at en attendant Charlot

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...