suggestioni


A che pur Donna il volto
ne lo specchio volgete
se lo specchio del sol nel volto avete?
Sia di noi, sia di voi, solo il bel viso
lo specchio, e ‘l paradiso,
ch’ ha in sé tal nume accolto,
che il vostro specchio ancor si specchia in esso,
et è lo specchio de lo specchio istesso.

Mi piacciono le rime di Giovan Battista Marino e questa da tempo mi risuona in testa, insieme a quella – più lunga e famosa – sui baci.
Ho trovato un interessante esercizio nel raffrontare e trovare collegamenti con questo modo di fare poesia – tutto giocato su ripetizioni, allitterazioni, mutamenti di senso – e la vocalità operistica sei-settecentesca. Per esempio quella degli oratori di Georg Friedrich Handel, nella quale arie anche di una decina di minuti sono imperniante su pochissimi versi (un esempio della maturità)
Per questo cantare la parola è pretesto, trampolino di lancio verso il più pieno dei virtuosismi vocali, dove le note seguono una loro logica e le corde vocali umane si piegano ad una completa identificazione con quelle di uno strumento.
Curioso dunque come entrambe le arti, nel denominatore comune della forma, presentino una opposta concezione della parola. La poesia la ripete, ne ricerca la maggior densità possibile dentro il proprio contenitore – la musica invece la dilata fino a farne perdere la coesione interna.















Annunci

5 Risposte

  1. noooooooo! sto diventando peggio di beautyful? oh signor!

  2. Caro blogregular, ti convoco! E’ in corso una bella discussione su Philip Glass fra Davide Malesi (Medicine Show) e Giusepe Genna (I Miserabili). Mi ci sono ficcato pure io, per le questioni di estetica generale, e i riferimenti li trovi sul mio blog. Un saluto

  3. bella la poesia…e bello parlare con te…anzi leggere le tue parole. grazie rob.

  4. ! complementi !

    complimenti per il tuo blog….

    Chi non ha mai sognato di tornare indietro nel tempo per correggere le scelte sbagliate e gli episodi negativi ?

    “ ENTRA NEL SITO “
    …….a dopo…….

    bye bye

  5. Ma bisogna baciarti per farti tacere? Bisogna che lo consigli a Ele dal bello sguardo…Un abbraccio da ricciolo a ricciolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...